Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaAmministrazione › «Pronti a riaprire ma in sicurezza»
Red 11 maggio 2020
«Pronti a riaprire ma in sicurezza»
Bonus regionale, Usca, riapertura delle attività, rapporti con le Opposizioni, decisioni degli altri Comuni, rispetto delle regole ed allargamento del suolo pubblico per le attività. Tanti gli argomenti toccati dal sindaco di Alghero Mario Conoci nella videoconferenza stampa di questa mattina, nel tentativo di fare chiarezza


ALGHERO - Bonus regionale, Usca, riapertura delle attività, rapporti con le Opposizioni, decisioni degli altri Comuni, rispetto delle regole ed allargamento del suolo pubblico per le attività di somministrazione. Tanti gli argomenti toccati dal sindaco di Alghero Mario Conoci nella videoconferenza stampa di questa mattina (lunedì), dopo la decisione di non derogare alla riapertura delle attività commerciali nonostante dati sui contagi definiti confortanti. Scelta che ha scatenato le polemiche in città e tra i consiglieri comunali.

Bonus800 ras. Dei 120milioni di euro stanziati dalla Regione autonoma della Sardegna, circa 1,5 sono stati assegnati ad Alghero. Noi abbiamo aggiunto 250mila euro dei Reis. Nonostante le circa sessanta Faq regionali, che hanno impallato il sistema, siamo stati tra i primi Comuni ad applicare la norma. Ad oggi, sono state definite 900 pratiche, di queste ne abbiamo liquidato circa 700, per 720mila euro. Siamo alla quarta tranche di liquidazione (200 pratiche alla volta) per velocizzare. Questa è un'iniezione di liquidità molto importante nelle tasche dei cittadini che ne avevano bisogno. Ci era stata chiesta velocità e stiamo procedendo il più celermente possibile.

Usca. Ero stato messo al corrente della situazione prima che uscisse la notizia, sapevamo di possibili rimostranze dei condomini e, con il presidente del Consiglio regionale Michele Pais, avevamo già chiesto all'Ats di dislocarlo altrove. Non verrà quindi aperto nel Palazzo Costantino, ma negli ex locali del Laboratorio Analisi dell'Ospedale Civile. Probabilmente, chi ha voluto sollevare la questione non sapeva che era già notizia vecchia. Comunque, non ci sarebbero stati problemi, essendo un ufficio dove si sarebbe lavorato sul pc e senza rischi reali. Chi si sarebbe occupato delle visite domiciliari non si sarebbe comunque cambiato in ufficio, ma in Ospedale. Si è valutato il "rischio percepito" e si è deciso così.

Riapertura attività commerciali e parrucchieri. Se su 370 Comuni sardi, circa 350 hanno deciso di non aprire, un motivo ci sarà. Non siamo tutti matti e non vogliamo danneggiare nessuna categoria. Abbiamo il dovere di proteggere la cittadinanza. Stiamo approfondendo la situazione. Abbiamo avuto la notizia venerdì sera e avremmo dovuto fare tutti gli approfondimenti sabato, in mezza giornata. Ci siamo presi qualche giorno in più, perchè vogliamo aprire il prima possibile più attività possibili, ma in piena sicurezza. Teniamo presente che da oggi è cambiata completamente la mobilità regionale. Non ci sono più confini comunali e noi siamo vicini a una comunità che ha un Rt vicino all'1, Sassari, a 30chilometri. Oggi, ad Alghero abbiamo due positivi e due in osservanza attiva. Aprire e poi richiudere creerebbe un danno ancora maggiore. Io sono in collegamento costante con il professor Sotgiu, che collaborava con noi già prima che salisse agli onori della cronaca. Ci stiamo confrontando con gli scienziati a 360gradi, guardando Alghero, ma anche a un sistema territoriale più ampio.

Opposizione. Le polemiche le lascio a chi ha voglia di farle. Fare opposizione è molto più semplice che amministrare, soprattutto in una situazione del genere. E' semplice, se chi governa dice "possiamo dare mille", l'Opposizione dice "dovete dare 2mila". La Regione ha dato risorse vere, che i Comuni stanno distribuendo. Auspico che chi fa parte di partiti che sono al Governo nazionale solleciti lo Stato a muoversi. Con me, i rappresentanti del Movimento 5 stelle hanno un rapporto di collaborazione molto stretta, mentre da un'altra parte c'è voglia di polemizzare su tutto.

Altri Comuni hanno riaperto. Stintino ha 1000 abitanti, non fa casistica. Il sindaco di Olbia Settimo Nizzi ha ritenuto di fare questa scelta con un'ordinanza che risale al 4 maggio, già prima di sapere l'Rt, La voglia di ripartire è tanta, ma dobbiamo farlo in sicurezza. Oltretutto, stando a una nota proveniente dalla Prefettura di Sassari le ordinanza sindacali non possono essere emanate in contrasto con le norme statali e regionali. Questa mattina sentirò il prefetto, perchè dobbiamo capire.

Rispetto delle regole. Bisogna rispettare le regole. Lunedì scorso non è stato il "liberi tutti". Mi arrivano tante segnalazioni di comportamenti errati. Non bisogna fare assembramenti, non si può stare "in greffa", come diciamo ad Alghero. E bisogna usare le mascherine.

Allargamento suolo pubblico. Stiamo valutando come poterlo fare, perchè non è possibile ovunque. Definiremo una proposta in queste ore.

prima pubblicazione ore 12.40
Commenti
10:20
Maxi commessa autorizzata alla Bluebag Italia srl di Milano per la fornitura di mascherine chirurgiche monouso. Tra gli acquisti recentemente giustificati ad Alghero con l´emergenza, anche un iPad da 2mila euro
10:15
«Sconcerto e profondo rammarico» da parte del gruppo consiliare “Per Villanova” Bastianino Monti, Cosetta Sanna, Salvatore Niolu e Vincenzo Ligios, dopo «la clamorosa decisione del sindaco, della Giunta e della Maggioranza di far saltare il Consiglio comunale in programma per lunedì 1 giugno, a causa della mancanza del numero legale»
16:42
Consegna dei buoni spesa, migliora il servizio: verso la certificazione anagrafica. Stiamo lavorando per rendere ancora più efficace il sistema spiega l’Assessore Marco Di Gangi


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)