Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroCronacaDisservizi › «Isola, è colpa degli incivili»
Cor 29 giugno 2020
«Isola, è colpa degli incivili»
Con l´utilizzo dell´app Municipium l´Amministrazione algherese minaccia sanzioni a tutti gli utenti che si rifiutano di differenziare e di esporre i mastelli fuori dalle proprie abitazioni. Le immagini di questa mattina fanno male


ALGHERO - Il primo weekend è da dimenticare sul fronte della nettezza urbana. Ma dall'Amministrazione comunale di Alghero dopo la pubblicazione dello scempio dell'isola ecologica all'angolo tra Viale Europa e via delle Baleari, nel quartiere turistico della città, arriva una ferma presa di posizione [LEGGI].

«Le immagini dell'isola stracarica di buste a terra non rappresentano un disservizio della Ditta o del Comune ma rappresentano l'inciviltà di coloro che ancora si rifiutano di differenziare i rifiuti e di esporli con i mastelli fuori dalle proprie abitazioni. La maggior parte dei fruitori dell'isola di Via delle Baleari conferisce solo secco indifferenziato, cioè tutto misto, nel più totale disinteresse dell’immagine e della cura della propria città e delle più comuni regole di educazione civica e di rispetto nei confronti della collettività» precisano dall'Assessorato all'Ambiente utilizzando la app Municipium.

«Dalla verifica delle esposizioni dei rifiuti (tramite il codice RFID posto sul mastello) - si legge nel messaggio inviato agli utenti registrati - risulta infatti che molti cittadini non hanno ancora ritirato i mastelli. E' emerso anche che molti di coloro che hanno ritirato i mastelli in realtà non li utilizzano» si legge nel messaggio inviato su Municipium. «Non ci sono più scuse, Alghero pulita dipende da ognuno di noi. I cittadini pagano un servizio rivolto alle persone civili che rispettano le regole, non possono pagare maggiori servizi per accontentare chi invece le regole non le rispetta».
Commenti
18:09
«Necessaria un´azione politica del territorio coesa per pretendere una nuova condotta», dichiara il sindaco di Porto Torres. Dopo oltre ventiquattro ore di mancanza di acqua sia a Porto Torres, sia in altri centri della provincia, non si conosce ancora quando si concluderà l’intervento di riparazione sull’acquedotto Coghinas 2


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)