Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesassariCronacaCronacaCovid-19: controlli nel Sassarese
Red 30 marzo 2021
Covid-19: controlli nel Sassarese
I controlli della Polizia di Stato (Questura di Sassari, Commissariati e Reparti Prevenzione crimine di Abbasanta), come disposto dal Piano interforze provinciale, hanno interessato tutto il territorio della provincia. Complessivamente, sono state controllate oltre 2mila persone e cinquanta esercizi pubblici


SASSARI - Anche nello scorso fine settimana è continuata l’attività di contenimento e contrasto alla diffusione epidemiologica da virus Covid-19 e i servizi mirati alla prevenzione dei reati predatori, di divieto di assembramento e disturbo alla quiete delle persone. I controlli della Polizia di Stato (Questura di Sassari, Commissariati e Reparti Prevenzione crimine di Abbasanta), come disposto dal piano interforze provinciale, hanno interessato tutto il territorio della provincia. Complessivamente, sono state controllate oltre 2mila persone e cinquanta esercizi pubblici.

Durante tutte le verifiche effettuate, gli operatori hanno riscontrato alcune irregolarità al Dpcm vigente, che hanno portato, oltre alla contestazione di sanzioni amministrative elevate nei confronti dei titolari, anche alla temporanea chiusura di sette attività. Inoltre, sono state elevate sanzioni amministrative, in violazione della normativa di contrasto alla diffusione epidemiologica nei confronti di una ventina di persone.

Ad Arzachena, è stato sanzionato il titolare di una palestra che ha continuato a svolgere la sua attività incurante delle disposizioni governative, con la conseguente chiusura dell’attività. Gli agenti del Commissariato di Pubblica sicurezza di Porto Cervo hanno identificato diversi clienti della palestra che hanno dichiarato di non eseguire sedute di allenamento, ma di meditazione.

A Sassari, sono state sanzionate tre attività con ulteriore sanzione accessoria della chiusura dell’attività per tre giorni perché non rispettavano gli orari previsti dall’ordinanza del sindaco. I controlli, in particolare, sono stati intensificati nelle attività di vicinato e soprattutto i minimarket, per evitare la vendita di alcolici ai minori.
20:09
A dare la notizia, è il delegato nazionale per la Sardegna del Sappe, il Sindacato autonomo di Polizia penitenziaria. Il sovrintendente ha subito «una tumefazione con fuoriuscita di sangue e trasporto immediato al Pronto soccorso»
13:38
L’attività ha permesso di individuare diciotto percettori che, con false comunicazioni agli enti competenti, hanno truffato allo stato quasi 180mila euro. Gli emolumenti mensili pro capite erano anche consistenti, registrando infatti un minimo di 500euro fino a un massimo di mille
20/4/2021
Due giovani villagrandesi sono stati denunciati per ricettazione e detenzione di ami e munizioni clandestine Nella loro azienda sono stati rinvenuti un fucile sovrapposto marca “Zoli” calibro 12 con matricole abrase e trentacinque cartucce
20/4/2021
I Carabinieri della Stazione di Galtellì hanno deferito in stato di libertà un 54enne e un 30enne torinesi, che hanno acquistato, in una gioielleria di Torino, un “Rolex” dal valore di circa 9mila euro grazie a un bonifico ricevuto da una cagliaritana, a seguito di una frode informatica
19/4/2021
Oltre cento le attività controllate nel fine settimana. «A chi crede che convenga non rispettare la norma perché i guadagni superano la sanzione, ricordo che a Sassari scatta anche la chiusura dell’attività per minimo cinque giorni, fino a trenta», commenta il sindaco Nanni Campus


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2021 Mediatica SRL - Alghero (SS)