Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesardegnaPoliticaSport › Sport al collasso: mozione in Sardegna
Red 16 marzo 2020
Sport al collasso: mozione in Sardegna
I consiglieri regionali del Gruppo Progressisti hanno presentato una mozione, sottoscritta da tutto il Centrosinistra, sulle ripercussioni che l’emergenza Covid-19 sta causando e causerà allo sport isolano


CAGLIARI - I consiglieri regionali del Gruppo Progressisti hanno presentato una mozione, sottoscritta da tutto il Centrosinistra, sulle ripercussioni che l’emergenza Covid-19 sta causando e causerà allo sport isolano. Il Decreto del presidente del Consiglio dei ministri del 9 marzo ha determinato il blocco di ogni manifestazione sportiva, ritenuto necessario a causa della crescita importante dei contagi, dei ricoveri in terapia intensiva e dei decessi.

«È compito della politica esserci e avere uno sguardo lungo sulle gravi ripercussioni che questo momento emergenziale porterà con sé, sono momenti duri e difficili», dichiarano i Progressisti. «Siamo molto preoccupati per tutte le associazioni e le società sportive presenti in Sardegna perché subiranno forti disagi a livello finanziario, visti tutti gli obblighi già assunti nei confronti di tecnici, atleti, fornitori di beni e servizi specifici per le attività», afferma Maria Laura Orrù, prima firmataria della mozione. Le misure di contenimento potrebbero pregiudicare la partecipazione alle attività sportive previste e non assicurare queste stesse misure agli impianti sportivi di cui sono proprietari o concessionari. L’attività sportiva in Sardegna è infatti in larga parte finanziata dalla Legge regionale 17/99, per la quale le associazioni e le società sportive hanno già presentato domanda e si ritrovano ad utilizzare parte dei contributi previsti sotto forma di fideiussioni.

I Progressisti sono convinti che sia necessario attivarsi subito affinché venga predisposta una misura straordinaria per tutte le società ed associazioni sportive che dovranno ripartire, tenendole indenni da azioni amministrative e prevedendo di integrare i contributi previsti. «Gran parte dei campionati e delle manifestazioni sportive sono oggi in una fase molto avanzata e rischiano di non poter terminare, rendendo impossibile il rispetto della norma, sia in termini sportivi che in termini di rendicontazione - insiste Orrù, che conclude - chiediamo di assicurare un supporto psico-fisico anche ai cittadini, per affrontare con coraggio la ripartenza, che ci auguriamo inizi presto grazie alla collaborazione di tutti».

Nella foto: il consigliere regionale Maria Laura Orrù
Commenti


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)