Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroEconomiaEconomia › Il Cips guarda al futuro
Red 24 aprile 2020
Il Cips guarda al futuro
Approvato il Piano economico e strategico 2020-2022 ed il Piano finanziario 2020 del Consorzio industriale provinciale di Sassari


ALGHERO - L’idea è di prospetto. Il Consorzio industriale provinciale di Sassari punta ad un riposizionamento strategico non solo sotto l’aspetto puramente economico, ma soprattutto individuando una nuova vision: fulcro dell’azione consortile non più concentrata solo su pianificazione urbanistica e realizzazione di infrastrutture, ma su obiettivi di medio-lungo periodo per interpretare a pieno titolo il ruolo strategico di Ente promotore dello sviluppo industriale delle aree di Sassari, Porto Torres ed Alghero. «Seppure in un momento di crisi come quello che stiamo vivendo, è doveroso per chi ricopre ruoli di responsabilità farsi promotore di nuove iniziative a sostegno dell’economia del territorio - esordisce il presidente del Consorzio industriale provinciale di Sassari Valerio Scanu - poiché la gestione della “ripartenza” può generare nuove e differenti opportunità di impresa finora rimaste inespresse».

Il Cips, da ente promotore dello sviluppo ha tra gli obiettivi strategici anche quello di migliorare l’offerta localizzativa per le imprese, operando per accrescere l’attrattività degli agglomerati industriali, che creino i presupposti per generare maggior valore per le aziende. Un’azione che si traduce in un piano economico-strategico, che si fonda su ricavi per oltre 10milioni di euro ed investimenti pari ad 11,7milioni. Un Piano che guarda avanti e ribadisce la ferma volontà dei vertici dell’Ente di rappresentare un soggetto attivo e trainante per il sistema economico del territorio. «E’ una visione propositiva e di insieme - aggiunge Scanu, in carica dal novembre 2019 - condivisa in Consiglio di amministrazione e che svilupperemo con azioni mirate a beneficio del sistema industriale e produttivo del nord ovest della Sardegna».

Progetti di sviluppo e rilancio: il Cips parteciperà all’attuazione del Progetto di riconversione e riqualificazione industriale dell’Area di crisi complessa di Sassari–Porto Torres, finalizzato a promuovere iniziative imprenditoriali per la riqualificazione e riconversione del tessuto produttivo esistente, con interventi programmati per circa 40milioni. Il Prri individua nuove filiere produttive sulle quali puntare: chimica verde, integrazione delle produzioni agricole con le produzioni chimiche, bioeconomia, economia circolare, turismo sostenibile, cantieristica navale e più in generale economia portuale. «È necessario, e lo stiamo facendo - prosegue il presidente - individuare tutti i percorsi di valorizzazione delle nostre aree industriali e di sostegno per le imprese che chiedono tempi brevi e certi, e soprattutto meno burocrazia. E, al tempo stesso, creare nuove opportunità di sviluppo e di occupazione». Ulteriore opportunità di sviluppo potrà nascere dalla prossima istituzione delle Zone economiche speciali. Il Cips sarà interessato per circa 500ettari distribuiti nei tre agglomerati di Porto Torres, Sassari-Truncu Reale ed Alghero-San Marco. Anche in questo caso, saranno notevoli i vantaggi in termini burocratici ed agevolativi per le imprese (crediti di imposta sugli investimenti ed incentivi occupazionali).

«Il nostro ente intende dialogare e confrontarsi con le imprese, ma non solo – conclude Valerio Scanu - collaborare con tutti gli enti e le istituzioni che operano sul territorio per ribadire l’importanza di azioni strategiche condivise che consentano il raggiungimento degli obbiettivi prefissati». In questa ottica, si attiverà entro breve il servizio “Business innovation”, con funzioni di coordinamento di attività strategiche come: analisi dei bisogni delle imprese, studi di statistica e marketing, percorsi di ricerca per l’utilizzo di fondi comunitari, nazionali e regionali finalizzati a infrastrutturazioni industriali e investimenti produttivi. Tra gli investimenti programmati, anche un piano di interventi straordinari attorno ai 2,8milioni di euro, per manutenzione stradale, illuminazione pubblica, distribuzione di acqua grezza, sistemi di videosorveglianza e verde pubblico consortile.

Nella foto: il presidente del Consorzio industriale provinciale di Sassari Valerio Scanu
Commenti


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)