Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieoristanoTurismoEnogastronomia › Il Wtdc raddoppia: tour in cantina e vino online
Red 24 giugno 2020
Il Wtdc raddoppia: tour in cantina e vino online
Il Wine tourism digital camp mette in calendario le nuove date, venerdì 6 e sabato 7 novembre e fa il bis con un’anteprima, on-line, sul Wine eCommerce, lunedì 29 e martedì 30 giugno


ORISTANO - Il Wine tourism digital camp rilancia e raddoppia. Il primo corso in Sardegna per progettare e vendere il vino e la wine experience in cantina, organizzato dal Consorzio Uno, ente che gestisce l’Università a Oristano, mette in calendario le nuove date, venerdì 6 e sabato 7 novembre e fa il bis con un’anteprima, on-line, sul Wine eCommerce, lunedì 29 e martedì 30 giugno.

Tredici relatori nell’appuntamento on-line, sulla piattaforma Meet di Google, si alterneranno in quattro moduli che spaziano dalla creazione di un ecommerce sul proprio sito per vendere direttamente il vino, alla distribuzione e vendita on-line sui marketplace come Amazon, passando per la promozione, gli eventi e le pubbliche relazioni nell’era post Covid. L'advisor di H-farm e Dishcovery Carlo Vischi ed il founder di Si net Fausto Turco spiegheranno come progettare al meglio un tour virtuale in cantina sia nel b2b, sia nel b2c, Susana Alonso e Faye Cardwell, esperte di digital pr, social ed eventi, sveleranno come costruire e nutrire una rete di relazioni internazionali, creare un evento di successo, a vantaggio del business. I trends sulla vendita on-line del vino saranno a cura di Nicoletta Polliotto e Jessica Cani, esperte di digital food marketing. Sull’ecommerce si alterneranno, invece, nel pomeriggio del 29, l'head of Italy di Shopify Paolo Picazio, Luca Vescovi di Geppawine, Roberto Cooper Bortolussi di Wine marketing Italia, il ceo di Winelivery Francesco Magro e Giovanni Cappellotto, tra i massimi esperti in Italia di marketplace. Introduce i lavori Donatella Cinelli Colombini, presidente de Le donne del vino e fondatrice del movimento del turismo del vino.

L’appuntamento dal vivo, invece, è per l’autunno, al Chiostro del Carmine di Oristano, dove settanta partecipanti, tra studenti, viticoltori, appassionati di vino a vari livelli, apprenderanno strategie, tecniche, strumenti per vendere e promuovere tour e degustazioni in cantina. «Nel territorio esistono realtà molto virtuose con altissimi livelli di gradimento del viaggiatore, eppure l’eCommerce sul sito proprietario resta ancora molto debole - racconta la coordinatrice del Wtdc Giulia Eremita - nel pre-Covid avevamo già rilevato, su un campione di 222 cantine sarde, poco più del 3percento di siti dotati di ecommerce, per la vendita diretta on-line del vino e solo il 22percento di cantine che promuovevano sul sito tour e degustazioni, nonostante siano molte più cantine a farlo con successo e questo lo sappiano dai portali di recensioni. Il problema è che non lo comunicano. Con queste iniziative di formazione vorremmo poter dare un'accelerata al processo di digitalizzazione delle cantine, considerata la forte crescita del wine tourism ed del food eCommerce già nel periodo pre Covid». «Oramai le esperienze di tour e degustazioni sono parte integrante dell’offerta turistica dell’Isola - spiega il direttore del Consorzio Uno Francesco Asquer - per questo abbiamo voluto mettere insieme due delle anime formative di questo polo universitario, enologia e turismo, e le abbiamo messe a disposizione del territorio per migliorare la fruibilità del prodotto e mettere a disposizione nuove skills».

Nella foto (di Andrea Puxeddu): Cantine Audarya
Commenti


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)