Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziecagliariCronacaCronaca › Evasi al Fisco 1,25milioni di euro
Red 23 febbraio 2020
Evasi al Fisco 1,25milioni di euro
Nell’ambito dell’attività di contrasto all’evasione fiscale, le Fiamme Gialle della Tenenza di Sanluri hanno concluso due verifiche fiscali nei confronti di altrettante realtà commerciali con sede nell’ hinterland, operanti nel settore della produzione alimentare. Emettevano scontrini ma non li annotavano in contabilità


SANLURI - Nell’ambito dell’attività di contrasto all’evasione fiscale, le Fiamme gialle della Tenenza di Sanluri hanno concluso due verifiche fiscali nei confronti di altrettante realtà commerciali con sede nell’hinterland, operanti nel settore della produzione alimentare. Grazie all’ausilio delle banche dati in uso al Corpo ed a mirati riscontri sul territorio, i finanzieri hanno individuato le due aziende che, pur svolgendo regolarmente la propria attività, non adempivano all’obbligo della presentazione delle dichiarazioni fiscali ai fini delle imposte sul reddito e dell’Iva, qualificandosi quindi come evasori totali. L’attività ispettiva si è basata sulla ricostruzione analitica del reddito di impresa, operata anche attraverso lo “spesometro integrato”, database in cui sono contenuti tutti i dati relativi alle fatture emesse e ricevute da ogni contribuente titolare di partita Iva.

È stato possibile riscontrare i volumi di affari effettivamente realizzati, attraverso il conteggio delle fatture e degli scontrini fiscali che i titolari dell’imprese regolarmente emettevano e che, parzialmente, annotavano in contabilità, stratagemma questo che serviva per non destare sospetti durante i controlli strumentali sulla certificazione dei corrispettivi. Le verifiche hanno consentito di rilevare, in entrambi i casi, l’omissione sia della registrazione di corrispettivi, sia della presentazione della dichiarazione dei redditi e dell’Iva per più annualità, con conseguente occultamento di ricavi, per la prima azienda controllata, per oltre 544.815euro (con un’evasione Iva di 21.792euro) e, nel secondo caso, per 706.000euro (cui è conseguita una evasione dell’imposta sul valore aggiunto di 32.730euro).

Durante il secondo controllo, l’azione trasversale delle Fiamme gialle ha consentito di constatare irregolarità in ordine all’osservanza delle norme che disciplinano il mondo del lavoro: all’atto dell’accesso nell’azienda, a seguito dell’identificazione di tutto il personale intento a prestare la propria attività lavorativa, è emersa la posizione di un soggetto per il quale il datore di lavoro non ha saputo fornire la documentazione attestante la regolare assunzione. I successivi approfondimenti hanno appurato che il dipendente era impiego in nero. Per questa violazione, il titolare della ditta, oltre alla diffida a regolarizzare il lavoratore irregolare, è stato destinatario di una sanzione amministrativa da un minimo di 1.800 ad un massimo di 10.800euro.
9:17
La notizia ha sconvolto tutta la comunità isolana, suscitando oltre che dolore enorme rabbia. Anche il sindaco ha sbottato: Se ci saranno responsabilità spetterà a chi di dovere accertarle
17:03
Sono stati 147 nell’area di Cagliari, cinquantadue ad Iglesias, trentanove ad Oristano, 179 a Sassari, ottantasei a Tempio Pausania, cinquantasei a Nuoro e trentasette a Lanusei. Sono state sanzionate otto persone a Cagliari ed una a Sassari, segnalate alla Magistratura
27/3/2020
Nella giornata di ieri, controlli per 132 persone e tredici esercizi commerciali, Le due denunce riguardano una persona che ha dichiarato agli agenti che non aveva alcuna voglia di continuare a rimanere a casa ed un´altra che pensava fosse finita l´emergenza e si potesse di nuovo uscire
8:08
Terzo caso di bracconaggio in Sardegna in piena emergenza CoronaVirus. Lo rileva il Cabs, l´associazione di volontari esperti in antibracconaggio, dopo che i Carabinieri della Stazione di Selargius e del Nucleo Cites di Cagliari hanno dato notizia di una denuncia per bracconaggio nei pressi del capoluogo regionale
26/3/2020
Un conoscente che abita nella stessa zona in cui viveva il pensionato di Maracalagonis è stato fermato mercoledì notte. Gli agenti della squadra mobile l´hanno prelevato nella sua abitazione


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)