Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesassariPoliticaTurismo › «Sui test per chi arriva nell’Isola serve chiarezza»
Red 12 settembre 2020
«Sui test per chi arriva nell’Isola serve chiarezza»
Sull’ordinanza della Regione Sardegna n.43 dell’11 settembre, il presidente della Sezione Turismo di Confindustria centro nord Sardegna Nicola Monello chiede sia fatta chiarezza una volta per tutte


SASSARI - La Regione autonoma della Sardegna invita chi arriva nell'Isola a presentare una certificazione di negatività al Covid; se questa certificazione manca è (forse) obbligatorio il test, molecolare o antigenico. I dubbi sono tanti: viene fatto in automatico dall’azienda sanitaria competente o deve essere chi arriva in Sardegna a richiederlo rimanendo in isolamento nell’attesa del risultato? Sull’ordinanza della Regione Sardegna n.43 dell’11 settembre [LEGGI], il presidente della Sezione Turismo di Confindustria centro nord Sardegna Nicola Monello chiede sia fatta chiarezza una volta per tutte.

«Come si fa, con un minimo preavviso, a domandare ai turisti un test negativo eseguito nelle quarantotto ore precedenti al loro arrivo? - domanda Monello - In particolare, sollecitiamo un chiarimento sul comma 2 dell’articolo 10 dell’ordinanza: non si capisce quando e come chi arriva verrà sottoposto al tampone. Ma chi li chiama? Dove devono andare? I tamponi vengono fatti già in aeroporto? E l’isolamento fiduciario è per tutti coloro che arrivano sprovvisti di un test negativo o è solo per coloro che vengono contattati e che sono in attesa dell’esito del tampone? Ancora: se il turista effettua il test nel suo paese, il referto potrebbe arrivare durante la vacanza... Nel frattempo, anche qui, isolamento fiduciario? C’è purtroppo tanta confusione che sta generando una battuta d’arresto nelle prenotazioni e cancellazioni degli arrivi attesi nei prossimi giorni».

«Fermo restando che siamo tutti d’accordo che dobbiamo tutelare la salute dei sardi e che questa è una priorità che non è assolutamente in discussione, siamo ora passati da un eccesso all’altro. Ad agosto liberi tutti, discoteche aperte, spiagge affollate; adesso che la Sardegna si è svuotata arriva invece l’inasprimento dei controlli. Riteniamo che la tempistica dell’ordinanza numero 43 sia del tutto sbagliata. Mancano infatti tre-quattro settimane alla fine della stagione turistica. Perché non lasciarci finire di lavorare tranquilli, proprio ora che l’onda mediatica che aveva investito la Sardegna si era attenuata?», conclude il presidente della Sezione Turismo di Confindustria centro nord Sardegna.

Nella foto: il presidente della Sezione Turismo di Confindustria centro nord Sardegna Nicola Monello
Commenti
11:00
«Speriamo si tratti dell'ultima brutta notizia di un anno da dimenticare» è l'unica dichiarazione che il presidente della Fondazione Alghero Andrea Delogu, amareggiato e scontento, si sente di fare a caldo, in attesa e nella speranza che qualcuno ci metta una pezza. Bando a click amaro per Alghero
19:18
«La Regione faccia un passo indietro», chiede la deputata algherese del Movimento 5 stelle Paola Deiana a proposito dei finanziamenti relativi alla Legge 7, che non vede “considerati” (tra gli altri) il Cap d´Any ed Emozioni di primavera
4/12/2020
Irrisori i contributi regionali destinati alla città di Alghero. Niente fondi per il Parco di Porto Conte con Emozioni di Primavera, il fortunato format avviato da qualche anno in sinergia con Amministrazione comunale e aziende del territorio agrario, ma nemmeno per il 25° Cap d´Any. Duro il commento dei consiglieri comunali
4/12/2020
Alghero esclusa dai contributi per Emozioni di primavera, Setmana Santa e 25° Cap d´Any. «Chi aveva immaginato che un sindaco dello stesso partito del presidente della Regione potesse rappresentare un vantaggio si deve bruscamente risvegliare»
4/12/2020
Il convegno “Cammini e luoghi di pellegrinaggio della Sardegna”, che si è svolto nella sala consiliare del Comune di Sant’Antioco, è stata l’occasione per firmare il progetto con i sindaci di Sant’Antioco, Dorgali, Galtellì, Gesturi, Laconi, Luogosanto e Orgosolo
3/12/2020
Si punta a consolidare un database unico delle informazioni e dell´offerta integrata. Prosegue il percorso di condivisione tra i Comuni sardi per una migliore accoglienza turistica


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)