Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieolbiaSaluteSanità › Mater Olbia, Tac di ultima generazione
Cor 21 gennaio 2020
Mater Olbia, Tac di ultima generazione
Interventi cranici e spinali: un nuovo macchinario proietta nel futuro il Mater Olbia Hospital. La nuova TAC intraoperatoria si avvale di un avanzato sistema di navigazione chirurgica che consente al neurochirurgo di vedere “al di là” dei propri occhi. Si parla di un investimento di 1 milione di euro


OLBIA - Una nuova promettente frontiera della chirurgia operatoria è approdata al Mater Olbia Hospital grazie a un investimento di circa un milione di euro che l’Ospedale ha voluto affrontare per rendere la struttura sarda ancora più all’avanguardia. È stata installata nei giorni scorsi la più avanzata TAC Intraoperatoria oggi presente sul mercato, uno strumento prezioso di supporto alla neurochirurgia che consente la massima precisione possibile negli interventi cranici e spinali. Il sistema, installato solo in altri 3 centri Italiani, caratterizza la volontà del Mater Olbia Hospital di posizionarsi come centro di eccellenza clinico e tecnologico. Si stratta di una TAC 16 strati mobile e ad ampio gantry, specificamente progettata per essere utilizzata in sala operatoria, in grado cioè di eseguire una scansione del paziente durante l’intervento in qualsiasi situazione chirurgica.

«Il sistema AIRO BrainLab viene utilizzato negli interventi neurochirurgici di asportazione dei tumori cerebrali benigni e maligni, nella patologia spinale, come ad esempio le stabilizzazioni della colonna vertebrale, e nella patologia funzionale dei disturbi del movimento», ha spiegato Giovanni Sabatino, Responsabile dell’Unità Operativa di Neurochirurgia del Mater Olbia. «Tale apparecchiatura permette di operare la patologia tumorale cerebrale con un sistema di integrazione delle immagini che, rese disponibili al chirurgo direttamente con il microscopio in visione tridimensionale gli consentono di preservare le funzioni motorie e cognitive superiori. Inoltre il chirurgo ha uno strumento aggiuntivo per valutare la completa asportazione della massa tumorale in tempo reale. Nella patologia spinale – ha proseguito il primario – consente di effettuare interventi di stabilizzazione della colonna riducendo la dose delle radiazioni ed aumentando la precisione nel posizionamento delle viti, grazie a navigazione tridimensionale. Infine, nella patologia funzionale dei disturbi del movimento, come il Parkinson e i tremori essenziali, permette l'impianto di stimolatori profondi cerebrali che migliorano la qualità della vita di tali pazienti».

Il sistema beneficia, nel caso del Mater Olbia Hospital, di una infrastruttura che consente alle tecnologie di integrarsi e colloquiare con il tessuto informativo dell’ospedale, accedendo, ad esempio, agli esami radiologici pregressi del paziente o alla pianificazione operatoria preparata dal neurochirugo. «L’apparecchiatura, unica nel suo genere, ha nell’integrazione con le sale operatorie ad altissima tecnologia del Mater Olbia un punto di forza che ne amplifica ed esalta le potenzialità», ha continuato Sandra Demurtas, Responsabile Servizio Ingegneria Clinica del Mater Olbia. «È infatti possibile richiamare tutti gli esami radiologici precedenti del paziente e sovrapporli alle acquisizioni tridimensionali ottenute in tempo reale grazie all’utilizzo della TAC intraoperatoria. In questo modo, il neurochirurgo dispone durante l’intervento di informazioni preziose che consentono la massima precisione chirurgica e la massima garanzia di preservare le aree del cervello deputate al governo di funzioni nobili, come il movimento o la parola. Attraverso il sistema di navigazione integrato infatti, il chirurgo vede in tempo reale la posizione dei suoi strumenti rispetto alla reale anatomia del paziente ed alle traiettorie chirurgiche pianificate in precedenza. Un ulteriore valore aggiunto è legato alla possibilità di eseguire esami TAC al termine della fase chirurgica, in modo da verificare la perfetta riuscita dell’intervento».

Oltre che con la TAC intraoperatoria, il sistema di neuronavigazione è integrato con un sistema ecografico e le speciali immagini di realtà aumentata prodotte dal sistema sono rese disponibili anche al microscopio operatorio, in modo da consentirne la visualizzazione in ogni fase dell’intervento. «Siamo molto orgogliosi di poter annunciare che il Mater Olbia è l’unica struttura dell’isola che si è dotata di questo nuovo apparecchio di ultima generazione – ha concluso Alessandra Falsetti, Direttore Generale Mater Olbia - che darà la possibilità ai residenti sul territorio di non dover affrontare viaggi verso la penisola per affrontare cure molto delicate, quali quelle relative agli interventi cranici e spinali. Questo ulteriore acquisto da parte dell’ospedale dimostra ancora una volta la volontà del Mater Olbia a posizionarsi come centro di eccellenza».
Commenti
9:20
Un paziente, ricoverato da numerosi giorni ed in procinto di essere dimesso è invece risultato positivo al Covid-19: scattata l´emergenza è stato disposto l´immediato trasferimento a Sassari. Reparto verso la chiusura, massima allerta nel nosocomio
30/3/2020
Non eravamo eroi prima e non lo siamo, adesso che si è diffusa questa maledetta pandemia. Siamo, semplicemente, donne e uomini di buona volontà che, con abnegazione, cercando di dare il meglio di noi stessi, abbiamo, sempre, garantito la salute di tutti e, continueremo a farlo, senza badare ad orari, non sottraendoci ai rischi che, quotidianamente corriamo esercitando questa meravigliosa professione
18:25
Articolo aggiornato in tempo reale con l'evolversi dei contagi da CoronaVirus in Sardegna. Dei malati, 113 sono ricoverati in ospedale, 485 in isolamento domiciliare, 28 decessi. In totale, nella regione sono stati eseguiti circa 5mila test.
28/3/2020 video
Il consigliere comunale del Gruppo X Alghero Pietro Sartore, a nome di tutto il Centrosinistra cittadino ribadisce la necessità che la Regione autonoma della Sardegna fornisca i dati precisi sull'andamento dell´epidemia di Covid-19 Comune per Comune e, in particolare, viene richiesto che vengano resi noti i dati relativi ad Alghero
17:04
Le operazioni partiranno domani, a cura della Multiss, tramite l´Igienica sassarese. I locali di Punto Città, al piano terra di Via Coppino, saranno sanificati domani pomeriggio ed apriranno regolarmente giovedì mattina
28/3/2020
Per spiegare la situazione e non allarmare familiari e concittadini sassaresi, la Direzione della struttura di Via Piandanna 4 ha dichiarato che al manifestarsi dei primi sintomi, gli ospiti sono stati isolati, seguendo le linee guida regionali
17:56
Questa mattina, si è tenuta una riunione che ha visto la partecipazione del sindaco di Alghero Mario Conoci, del presidente del Consiglio regionale Michele Pais, del primario Salvatore Pala, dell´ex primario del Reparto di Anestesia Giuseppe Liperi, e del personale e della coordinatrice infermieristica del reparto di Anestesia
21:04
«Alla Regione, all’assessore Nieddu e al consigliere del territorio Michele Pais diciamo che non ci accontentiamo di una apertura provvisoria e emergenziale», dichiarano gli esponenti del Centrosinistra algherese Mario Bruno, Gabriella Esposito, Raimondo Cacciotto, Ornella Piras, Valdo Di Nolfo, Mimmo Pirisi e Pietro Sartore
19:06
Le postazioni di supporto sono state allestite dalla Protezione civile. «Tutte le nostre forze in campo per i cittadini», dichiara il presidente della Regione autonoma della Sardegna Christian Solinas
29/3/2020
Il partito chiede al presidente della Regione autonoma della Sardegna ed a tutti i sindaci dell´Isola maggior attenzione in questo momento di emergenza sanitaria, che si sta trasformando in emergenza sociale
30/3/2020
«L´assessore non sapeva? Nieddu si dimetta per il bene dei sardi», chiedono i portavoce nazionali del Movimento 5 stelle Alberto Manca, Ettore Licheri, Paola Deiana, Mario Perantoni, Nardo Marino, Pino Cabras, Lucia Scanu, Luciano Cadeddu, Elvira Evangelista, Emiliano Fenu ed Emanuela Corda
28/3/2020
Lo assicura il sindaco di Alghero, Mario Conoci. «Le nostre pressanti richieste iniziano a dare i primi frutti, dai sindaci della Sardegna è arrivato un contributo importante all´accordo che sarà definito e reso noto a livello nazionale»
29/3/2020
I consiglieri regionali del Partito democratico, primo firmatario il capogruppo Gianfranco Ganau, chiedono alla Regione autonoma della Sardegna di intervenire con urgenza sulla modifica dei requisiti per le prestazioni di riabilitazione globale territoriale, per le prestazioni assistenziali a persone con disabilità fisica, psichica e sensoriale, e sulla ridefinizione delle tariffe
28/3/2020 video
A Porto Torres i casi di cittadini positivi sono sei. Altre 16 persone in quarantena obbligatoria. «Oggi è arrivato il documento ufficiale con i dati relativi a Porto Torres. In totale contiamo sei casi accertati di positività al Covid-19. Altre sedici persone che hanno avuto contatti stretti con casi confermati di malattia sono sottoposte al regime di quarantena»
29/3/2020
E´ il commento del primo cittadino di Illorai Titino Cau, che a proposito della decisione di ieri annunciata dal premier Giuseppe Conte prosegue: «4,3miliardi da Roma? E´ una presa in giro nei confronti dei Comuni e dei nostri cittadini in difficoltà»
30/3/2020
Non va già al consigliere regionale del Partito sardo d’azione Gianfranco Lancioni la sforbiciata ai fondi per i poli che offrono l’assistenza alle persone svantaggiate
29/3/2020
«A distanza di quasi un mese da quando è esplosa anche in Sardegna l’emergenza sanitaria legata al Covid-19, negli ospedali e nelle Aziende sanitarie sarde vengono date agli operatori disposizioni errate, fuorvianti e totalmente contrarie al buon senso», dichiara la deputata del Movimento 5 stelle Mara Lapia
29/3/2020
Nosocomio nuorese sempre in prima linea contro il virus. «Un’arma in più per combattere la diffusione del virus in Sardegna», commenta il consigliere regionale della Lega Pierluigi Saiu, presidente della commissione Autonomia e riforme
29/3/2020
«I maddalenini figli di un Dio minore? Non c´è più tempo, la Regione risponda», chiede il consigliere regionale del Movimento 5 stelle, che punta l´attenzione sul nosocomio de La Maddalena
30/3/2020
«Le carenze del sistema sanitario nell´Isola di San Pietro non sono più tollerabili. La Regione intervenga subito», dichiara il consigliere regionale del Movimento 5 stelle


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)